domenica 24 agosto 2014

Gelèe di fragole con panna cotta al cocco e briciole al cioccolato

Gelèe di fragole con panna cotta al cocco e briciole al cioccolato
Dosi per n.4/5 porzioni circa
 
Ingredienti:
Fragole 350gr
Zucchero semolato 100gr
Gelatina in fogli 8gr
 
Latte di cocco 300gr
Latte intero fresco 200gr
Liquore al cocco 50gr
Zucchero semolato 75gr
Gelatina in fogli 6gr
 
Biscotti digestive 80gr
Burro 20gr
Cioccolato fondente al 50% di cacao 30gr
 
Preparazione:
Preparare la gelèe di fragole:
Ammollare la gelatina in acqua fredda e ghiaccio.
Frullare le fragole con lo zucchero e passare al setaccio per eliminare i semini.
Scaldare 100gr del coulis di fragole ed unire la gelatina strizzata, mescolare facendola sciogliere completamente. Unire al resto del coulis e versare il tutto sopra la crema.
Versare uno strato nei bicchierini.
Riporre in frigorifero a rassodare, almeno un’ora.
 
Preparare la panna cotta al cocco:
Ammollare la gelatina in acqua fredda e ghiaccio.
Portare ad ebollizione 100gr di latte con lo zucchero. Togliere dal fuoco ed unire la gelatina strizzata, mescolare facendola sciogliere completamente.
In una brocca versare il latte di cocco e i rimanenti 100gr di latte, frullare con un frullatore ad immersione. Aggiungere la gelatina e frullare ancora. Aggiungere il liquore e frullare ancora.
Versare uno strato nei bicchierini, sopra la gelèe ormai perfettamente rassodata.
Riporre in frigorifero a rassodare, almeno un’ora.
 
Fondere a bagnomaria il burro con il cioccolato, mescolare bene.
Tritare nel mixer i biscotti, aggiungere il composto di burro e cioccolato e mescolare bene. Mettere in frigorifero fino al completo raffreddamento, poi mettere un po’ di briciole sopra la panna cotta al cocco ormai rassodata.
Conservare in frigorifero.
 
Note:
Nella panna cotta al cocco non omettere il liquore perché serve a “sgrassare”.
Con questa dose di gelatina la panna cotta è piuttosto morbida, è ideale per i bicchieri.
Le dosi sono mooolto indicative: dipende dalla grandezza dei bicchieri, da come si preferisce combinare le tre componenti, secondi i gusti personali (si preferisce avere più gelèe o più panna cotta, lo strato superiore completamente coperto di briciole oppure no).

sabato 2 agosto 2014

Pasta frolla al pistacchio (versione con i pistacchi e la pasta di pistacchi)

Pasta frolla al pistacchio (versione con i pistacchi e la pasta di pistacchi)
Dosi per 1,1 Kg circa di pasta. 

Ingredienti:
Farina “00” 400gr
Burro 250gr
Zucchero semolato 200gr
Pistacchi 100gr
Tuorli 75gr
Pasta pistacchio 50gr 

Preparazione:
Tritare i pistacchi con la farina.
Portare il burro a una temperatura di 20°C, così avrà una consistenza tipo pomata.
Scaldare la ciotola della planetaria così che il burro non si attacchi alle pareti.
Usando la foglia, lavorare il burro con lo zucchero.
Aggiungere i tuorli, poco alla volta, girando ancora, e la pasta di pistacchio.
Aggiungere la farina, tutta in una volta, e impastare il minimo necessario ad avere un impasto omogeneo.
Avvolgere la pasta in pellicola e farla riposare in frigorifero almeno dodici ore.

Pasta frolla al pistacchio (versione con i pistacchi)

Pasta frolla al pistacchio (versione con i pistacchi)
Dosi per 1,3 Kg circa di pasta.
Ingredienti:
Farina “00” 500gr
Burro 250gr
Zucchero a velo 300gr
Pistacchi 150gr
Uova 110gr
Vaniglia n.1 baccello
Sale fino 2,5gr
Preparazione:
Tritare i pistacchi con la farina.
Portare il burro a una temperatura di 20°C, così avrà una consistenza tipo pomata.
Scaldare la ciotola della planetaria così che il burro non si attacchi alle pareti.
Usando la foglia, lavorare il burro con lo zucchero a velo e i semi del baccello di vaniglia.
Sciogliere il sale in un poco di albume.
Aggiungere le uova, poco alla volta, girando ancora.
Aggiungere la farina con i pistacchi, tutto in una volta, e impastare il minimo necessario ad avere un impasto omogeneo.
Avvolgere la pasta in pellicola e farla riposare in frigorifero almeno dodici ore.

venerdì 1 agosto 2014

Pasta frolla classica

Pasta frolla classica
Dosi per 1,2 Kg circa di pasta. 

Ingredienti:
Farina “00” 500gr
Burro 250gr
Zucchero semolato 250gr
Uova 100gr
Vaniglia n.1 baccello
Limone naturale n.1
Preparazione:
Tagliare il burro freddo di frigorifero a pezzetti piccoli.
Con la farina fare una fontana sul piano di lavoro, fare un buco al centro e mettervi il burro a pezzi, la scorza grattugiata del limone e i semi del baccello di vaniglia.
Sfregare tra le mani il burro con la farina fino ad ottenere delle briciole.
Versare sopra le briciole lo zucchero e mescolare rapidamente.
Fare di nuovo la fontana con il buco, e al centro mettervi le uova, non aggiungere subito tutto l’albume perché potrebbe servirne una quantità inferiore.
Impastare usando una spatola e successivamente le mani, cercando di lavorarla il meno possibile per non scaldarla.
Avvolgere la pasta in pellicola e farla riposare in frigorifero almeno dodici ore.

Crostata con panna cotta e ciliegie in gelatina


Crostata con panna cotta e ciliegie in gelatina
Dosi per una crostata di diametro 24 cm 

Ingredienti:
Pasta frolla classica oppure ai pistacchi 800gr
 
Panna fresca 300gr
Zucchero semolato 60gr
Gelatina in fogli 6gr
Vaniglia n.1/2 baccello 

Ciliegie snocciolate 500gr
Zucchero semolato 50gr
Cannella n.1 stecca
Limone naturale n.1
Succo di limone 30gr
Gelatina in fogli 10gr 

Preparazione:
Stendere la pasta frolla con il matterello usando due bacchette di legno per dare uno spessore uniforme, circa 7 mm.
Imburrare uno stampo da crostata, solo il fondo, e rivestirlo con la frolla aiutandosi avvolgendo la pasta intorno al mattarello per poi srotolarla nello stampo. Rivestire l’interno con un foglio di carta forno e riempirlo con riso o fagioli secchi o con gli appositi pesini di alluminio.
Infornare a 180-200°C per 15 minuti, togliere la cara forno con i pesini e cuocerla ancora per 15-20 minuti.
Sfornarlo, far riposare il dolce dieci minuti e sformarlo.
Farlo raffreddare completamente.
Ammollare la gelatina in acqua fredda e ghiaccio.
Portare ad ebollizione la panna con lo zucchero e il baccello di vaniglia tagliato per il lungo. Togliere dal fuoco ed unire la gelatina strizzata, mescolare facendola sciogliere completamente e frullare con un frullatore ad immersione.
Lasciare intiepidire frullando ogni tanto, sempre con un frullatore ad immersione.
Versare nel guscio di frolla e mettere in frigorifero a solidificare per almeno 2-3 ore.
Ammollare la gelatina in acqua fredda e ghiaccio.
Mettere in un pentolino le ciliegie con lo zucchero, la stecca di cannella, il succo e la scorza del limone e cuocere per dieci minuti circa.
Togliere tutti gli aromi e aggiungere la gelatina, mescolare bene, far intiepidire e versare il tutto sulla panna cotta, eliminando la schiuma che si fosse eventualmente formata.
Mettere in frigorifero a solidificare per almeno quattro-cinque ore.
 
Note: scegliere uno stampo con i bordi piuttosto alti perché la quantità di ripieno è importante. Il mio è alto 5cm. L’ideale è uno con il fondo amovibile, per evitare di rompere la crostata durante la sformatura.
La pasta frolla è leggermente abbondante per permettere una lavorazione più comoda. Dopo aver rivestito lo stampo si può usare quella avanzata per fare dei biscotti, oppure si può surgelare, avvolta in pellicola. In freezer dura 3-4 mesi.
La torta fotografata (in realtà è stata fotografata una fetta ;-)  ) è stata realizzata utilizzando la frolla ai pistacchi.