domenica 25 settembre 2016

Fichi caramellati



Fichi caramellati
Ingredienti per una padella grande (diametro 32cm)
(per circa 5/6 vasetti da 250ml)


2,5 Kg di fichi
1 kg di zucchero semolato
400 gr di liquido a scelta (v. nota sotto)
Aromi e spezie a scelta (v. nota sotto)

Procedimento:
Lavare i vasetti e sterilizzarli in forno a 130°C per almeno 15 minuti (al momento di invasare i fichi dovranno essere caldi).
Lavare i coperchi e passare la superficie che andrà all'interno del vaso con un foglio di carta assorbente bagnata con alcool alimentare (quello a 95° per fare i liquori).

Disporre i fichi nella padella in un unico strato, belli serrati, coprire con lo zucchero, il liquido scelto e gli eventuali aromi o spezie.
Mettere sul fuoco medio fino a quando comincia a bollire, servirà circa mezz'oretta, abbassare il fuoco al minimo e continuare a cuocere fino a quando i fichi sono appassiti e il liquido si è ridotto di molto ed è diventato un po' denso. Per questa dose serviranno almeno tre ore, anche quattro.
Disporre i fichi nei vasetti e coprire con lo sciroppo.
Tappare i vasetti e girarli sottosopra per almeno un paio d'ore in modo che si formi il sottovuoto.

Se non si formasse il sottovuoto procede a sterilizzare mettendo i vasi, avvolti in asciugamani per evitare che si rompano, in una pentola, coprire d'acqua, portare ad ebollizione e bollire per 30 minuti.
Conservare al fresco, in cantina e consumare dopo un riposo di almeno tre mesi.
Una volta aperti conservarli in frigorifero.

Per una padella più piccola (diametro 22/24cm) usare queste dosi:
(per circa 2/3 vasetti da 250ml)
1 Kg di fichi
400gr di zucchero semolato
160 gr di liquido a scelta (v. nota sotto)
Aromi e spezie a scelta (v. nota sotto)
La cottura sarà di circa due ore/due ore e mezza.



Ho provato questi abbinamenti di liquido e spezie (sulla dose da 2,5 kg di fichi):

- 250gr di acqua e 150gr di aceto di vino bianco acidità 7,5% e 2 baccelli di vaniglia tagliati a pezzetti
- 250gr di acqua e 150gr di aceto di vino bianco acidità 7,5%, un baccello di vaniglia tagliati a pezzetti, la scorza di un limone e quella di un'arancia (siccome non è stagione di arance naturali ho usato la scorza che avevo surgelato mesi prima)
- 400gr di vino lambrusco amabile e 2 baccelli di vaniglia tagliati a pezzetti
- 400gr di vino Sangiovese di Romagna e 2 baccelli di vaniglia tagliati a pezzetti
- 400gr di Vin Santo e 2 baccelli di vaniglia tagliati a pezzetti
- 400gr di liquore al caffè Gala caffè Stock al 30% alcool
- 400gr di sambuca Ramazzotti al 38% alcool
- 400gr di vodka Keglevich bianca al 38% alcool e tre baccelli di vaniglia tagliati a pezzetti
- 160gr di vino frascati con aggiunta di spezie: un baccello di vaniglia tagliati a pezzetti, quattro stecche di cannella spezzate, 5 chiodi di garofano, un anice stellato intero, un pezzo di noce moscata (circa 1/4) - questo per un dose da un chilo di fichi
- 400gr di spumante dolce con aggiunta di 2gr di peperoncino secco messo nella padella a fuoco spento, prima di invasare (nota: era poco, la prossima volta proverò a raddoppiarlo)
- 400gr di spumante dolce e 2 baccelli di vaniglia tagliati a pezzetti, ho poi aggiunto 2 cucchiai di rum in ogni vasetto prima di chiuderlo (nota: voglio provare anche a mettere il cognac).

Questi sono fatti con il lambrusco e baccelli di vaniglia.




 

Versione con il liquore al caffè.

Versione con le scorze di limone e arancia.
Versione con le spezie.




 


Per l'eventuale sterizzazione.
 
 
 
Sono buoni abbinati a dei formaggi, anche molto saporiti come parmigiano e gorgonzola, oppure alla ricotta, panna montata non zuccherata, dentro la piadina e in mille altri modi, oppure al naturale.